CRISTO DEGLI ABISSI / THE CHRIST OF ABYSS

La STORIA: La statua del Cristo degli Abissi è stata posta nel fondale marino della Baia di San Fruttuoso nel Parco del Monte di Portofino, nell’agosto del 1954.


La statua, alta circa 2,50 metri è stata realizzata in bronzo dallo scultore Guido Galletti, da un’idea di Duilio Marcante, e venne posta a circa 17 metri di profondità. Le mani del Cristo, rivolte in alto, sono aperte in segno di pace. A seguito della morte di Marcante venne posta una targa sul basamento della statua in sua memoria.
Nel 2003 la statua è stata restaurata per preservarla dalla corrosione e dalle incrostazioni e, soprattutto, per riattaccarle la mano staccata da un’ancora, per poi essere riposizionata sott’acqua il 17 luglio 2004 su un nuovo basamento, ad una profondità inferiore a quella precedente.

Acquista il prezioso Ciondolo Del Cristo Degli Abissi in Oro 750/
http://www.citronbleu.it/prodotto/cristo-degli-abissi/

 

 

History:
The statue of the Christ of the Abyss is positioned at the bottom of the sea in the bay of San Fruttuoso near Camogli and Portofino, in august 1954. The statue is 2,50 meters tall and was made in bronze by the sculptor Guido Galletti, thanks to the idea of Duilio Marcante. It was placed at the depth of 17 meters. The hands of the Christ, addressed upward, are open as a symbol of peace. After the death of Marcante, a plate in his memory was placed on the basement of the statue.
In 2003 the statue was restored to protect it from corrosion and incrustation and more important, to hook up the hand that was broken by an anchor. The statue was then replaced underwater on july 17 2004 on a new basement at a less depth than before.

Escursione nel Parco di Portofino – San Fruttuoso.

 

Il Promontorio del Monte di Portofino, che separa il Golfo del Tigullio da quello del Paradiso, è proteso sul mare, dove, insieme alle rocce, alla vegetazione e agli antichi casolari, crea uno spettacolo indimenticabile. Il miglior  modo per raggiungere il borgo di  San Fruttuoso è utilizzare una delle innumerevoli mulattiere  (tutte molto ben segnalate) che partono sia da  Nozarego (dopo la chiesa), sia da Paraggi (in fondo al parcheggio) sia da piazza della Libertà di Portofino.  Il tragitto  (consigliate scarpe da trekking)  si protrae fra boschi di castagno, pini marittimi,  antichi mulini e frantoi testimoni  d’una intensa lavorazione di prodotti agricoli che hanno avuto nel settecento il loro apice.
Raggiunta la località  “OLMI”  nel cuore del Parco ci troviamo a scegliere tra due sentieri:
uno  (abbastanza facile) punta sulla località ” Crocetta”” Pietre Strette” per poi scendere velocemente su San Fruttuoso;
l’altro  ( più impegnativo), di una bellezza naturalistica eccezionale,  è proteso sul mare,   attraversa  la  “Base Zero”  e discende ripidamente a  San Fruttuoso.
Questo borgo  ospita una magica abbazia risalente all’anno mille, oggi proprietà del FAI (www.fondoambiente.it ), intorno al quale si sviluppano una spiaggia sassosa, la Torre dei Doria e poche case di pescatori che si specchiano nel blu smeraldo del mare dove è immersa la statua del Cristo degli Abissi.

Consigliamo il rientro in vaporetto per ammirare dal mare la bellezza della costa. Servizio Marittimo del Tigullio.
( Consultare in anticipo il calendario e orari delle corse). www.traghettiportofino.it

———————-
Hike in the Park of Portofino – San Fruttuoso.

The promontory of Portofino, which separates the Gulf of Tigullio from that of Paradise, is faces the sea, where, along with rocks, vegetation and old farm houses, creates an unforgettable show. The best way to reach the village of San Fruttuoso is to use one of many mule tracks (all very well marked) that depart from  Nozarego (after Church),  from Paraggi (at the bottom of the parking lot) and from the piazza della Libertà of Portofino.
The journey (trekking shoes recommended) proceeds through forests of chestnut, pine, old mills  witnesses of  intensive processing of farm products that have had their zenith in the eighteenth century.
When you get to “Olmi” in the heart of the Park we are to choose between two paths:
a (fairly easy) reach  the resort “Crocetta” and “Pietre Strette” and then descend quickly on San Fruttuoso; the other (more difficult), a unique natural beauty, up on the coast, through the “Base Zero “ and descends steeply to San Fruttuoso.
This village is home to a magical monastery dating from the year one thousand, now owned by the FAI (www.fondoambiente.it), around which they develop a shingle beach, the Tower of Doria and a some fishermen’s houses that are reflected in  the emerald blue sea where it is submerged  the statue of Christ of the Abyss.
We recommend returning by boat to admire the beauty of the sea coast.  Servizio Marittimo del Tigullio.

(Consult the calendar in advance and departure times). www.traghettiportofino.it